La comunicazione e la collaborazione danno forma al futuro. Questo è il credo che accomuna i leader della comunicazione Plantronics e Polycom, adesso ufficialmente ribrandizzati sotto lo stesso nome: Poly.

Due compagnie. Due storie differenti. Un obiettivo comune: fornire le soluzioni tecnologicamente più avanzate per comunicare e condividere.

Ma facciamo un passo indietro per chi si fosse perso qualche passaggio. La scorsa primavera Plantronics ha acquistato Polycom per un valore di 2 miliardi di dollari (bella cifra eh?). Da quel momento la domanda più ricorrente è stata: “Quale sarà il nome della nuova compagnia?”.

Et voilá, diamo il benvenuto a Poly. Il nome, che significa “molti”, riflette la mission della neonata compagnia: offrire ai suoi clienti un’esperienza umana di comunicazione e collaborazione, così come avviene durante le interazioni faccia a faccia. Perchè “è con la forza di molti che le sfide possono essere superate” – afferma Joe Burton, CEO di Poly.

Poly: Polycom + Plantronics

La scelta del logo, poi, è tutta particolare. È un omaggio al nuovo percorso dell’ azienda e, al tempo stesso, una celebrazione della ricca eredità dei due brand. Il simbolo è un’elica, la quale richiama direttamente ai 60 anni di esperienza di Plantronics nell’areonautica. Le tre gambe, invece,  sono ispirate al design dell’iconico conference phone di Polycom.

La missione continuativa di Poly sarà quella di utilizzare l’esperienza audio e video di  Plantronics e Polycom offrendo un portfolio di soluzioni integrate, tra cui – pacchetti di Unified Communication (UC), cuffie, sistemi di videoconferenza, PBX virtuali, servizi cloud.  L’obiettivo? Ridurre le distrazioni, la complessità e la distanza negli spazi di lavoro.

Attenendosi a queste dichiarazioni, Poly si concentrerà specificatamente su quattro aree di innovazione IT:

  • Soluzioni per contrastare la distrazione sonora negli spazi aperti e tecnologie per potenziare le huddle room.
  • Soluzioni smart endpoint per la collaborazione.
  • Strumenti per il mobile working per incentivare la produttività.
  • Servizi cloud per per la gestione semplificata dei dispositivi.

Oltre a lanciare il nuovo nome e l’immagine dell’azienda, Poly ha anche colto l’occasione per lanciare alcuni nuovi prodotti:

    • Polycom Studio, la nuova video bar USB progettata per rendere più interattive le tue riunioni come se fossi lì di persona. La partecipazione non avrà più limiti. Polycom Studio è infatti compatibile con la maggior parte delle piattaforme di collaborazione, compresi: Microsoft Teams, Skype for Business, Zoom, GoToMeeting, Cisco Webex e molto altro ancora…

    • Elara 60 Series, la soluzione desk progettata per i professionisti mobile-first. Ovunque ti trovi, con Elara avrai bisogno solo del tuo smartphone: sei tu a decidere come comunicare disponibile a partire da maggio)

    • Eagle Eye Cube, una videocamera per videoconferenze HD avanzata con inquadratura intelligente e zoom 5x, per offrire alta qualità e flessibilità a sale riunioni di piccole dimensioni. La Eagle Eye Cube è compatibile con molte soluzioni esistenti, come Polycom Trio con VisualPro  e Group Series, fra tutte.

    • Blackwire 7225, una cuffia UC dal design elegante e senza braccio, progettata per favorire la concentrazione negli uffici con spazi aperti. La cancellazione attiva del rumore consente di lavorare concentrandosi, ascoltare musica e rispondere a chiamate da PC o Mac senza fastidiose interferenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here