Chi lavora in ufficio è abituato a trascorrere le proprie giornate in un ambiente all’interno del quale il silenzio rappresenta una vera e propria utopia. Telefonate, conversazioni tra colleghi e riunioni improvvisate sono inevitabili fonti di rumore. In base a quanto dichiarato da medici e scienziati, il cosiddetto “rumore da ufficio” può aumentare il livello di stress, con effetti negativi sulla produttività.

Oltre a provocare stress, altri disturbi sono rappresentati dall’aumento della pressione arteriosa e mal di testa. Non sono rari problemi di concentrazione e maggiore sensibilità intestinale, fino ad un peggioramento dell’insonnia.

A peggiorare la situazione è il fatto che negli ultimi anni si è assistito all’adozione, da parte di molte aziende, degli uffici “open space“. Questa tipologia di uffici, infatti, ha il difetto di amplificare la percezione del rumore.

Le scrivanie si trovano eccessivamente vicine tra loro, aumentando l’inquinamento acustico. Ogni impiegato, inoltre, può disporre di uno spazio nettamente inferiore rispetto al passato, quantificabile in circa 8-12 metri. Tali uffici si ottengono separando ampi spazi con pareti sottili e particolarmente leggere, inadatte ad isolarli acusticamente l’uno dall’altro. Il soffitto in comune funziona come una cassa di risonanza, restituendo ancora maggiore rumore all’ambiente.

Recenti statistiche indicano nel 5-10% il calo dell’efficienza delle prestazioni lavorative legate al rumore da ufficio.

Portare il rumore degli uffici pari a zero? Un miraggio.

La soluzione? Isolarsi quanto possibile dal rumore.

Delle cuffie professionali isolanti, dotate di meccanismo per la cancellazione del rumore, sono uno strumento valido e, soprattutto, più economico rispetto all’impiego di tappeti fonoassorbenti e di altre soluzioni che coinvolgono soffitti, mobili e pareti, notevolmente più impegnative.

L’obiettivo sarà solamente quello di trovare un modo per aumentare la concentrazione su quanto si sta svolgendo. Isolandosi? Certo! O ascoltando musica? Perchè no?

Ma come funzionano esattamente le cuffie a cancellazione di rumore?
Aggiungono semplicemente all’isolamento dato dai padiglioni auricolari, anche una riduzione attiva del rumore, tramite dei microfoni che captano il rumore ambientale e lo riducono con delle onde in controfase, avendo insomma l’effetto di creare davvero un grande silenzio intorno a te. Ottimo, no?

Sei alla ricerca dei migliori dispositivi professionali per il miglioramento del tuo livello di concentrazione in ufficio e fuori? Consulta il nostro sito www.onedirect.it oppure chiama allo 02 896 91 991!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here