La diffusione della tecnologia per arrivare alla cosiddetta casa intelligente è esplosa in maniera quasi… comica. In pochissimo tempo siamo passati da “ma a chi diavolo serve questa roba?” a “deve essere mio, ora!”. E se è vero che è bellissimo sapere che un piccolo computer può aiutarci a gestire davvero qualsiasi cosa, è altrettanto vero che intorno a tutto ciò ruota un’infinita… tristezza. E già tristezza, come se stessimo perdendo qualcosa… qualcosa che va oltre il controllare la propria casa da una app.

Ma andiamo al dunque.

Oggi ti guideremo noi verso la casa intelligente. Ma a modo nostro! Con un approccio molto più soft e soprattutto cheapsenza la necessità quindi di arrivare a spendere 300€ per un gadget che dopodomani… sarà già superato!

Piccoli consigli e trucchi intelligenti a cui, forse, non avevi mai pensato…

Qualsiasi TV può diventare intelligente… con un cavo HDMI!

Il primo cavo HDMI? Parliamo di molti anni fa ormai, ma è ancora l’alternativa più valida. Potrai infatti connetterti facilmente a tutti i servizi streaming, basterà avere solo un dispositivo con una porta HDMI. Molto più conveniente di una smart TV a quattro cifre, no?

Collega il widget e dai sfogo alla fantasia: Netflix, Hulu, Amazon Prime. E se non vuoi abbonarti a un servizio di streaming potrai comunque usufruire di piattaforme gratuite, come: Youtube, Pandora, Spotify.

È internet… sulla tua TV!

Casa intelligente, davvero ci serve una smart tv?

Gli auricolari sportivi intelligenti? Un totale spreco!

Se non sei disposto a spendere 100€ al mese per andare in palestra, allora probabilmente non sei neanche disposto a spendere 300€ per un paio di auricolari sportivi “intelligenti”. Si, parlo di quegli auricolari in grado, fra le altre cose, di monitorare il battito cardiaco, misurare le calorie bruciate, contare i passi… senza essere connessi a nessun dispositivo.

Ma parliamoci chiaro. Per il 99% dell’umanità, auricolare significa musica. E per ascoltare della buona musica mentre si fa attività, non bisogna pagare per forza un’esagerazione. Basterà acquistare dei normali auricolari sportivi ed utilizzare le App di fitness scaricabili oggi su qualsiasi smartphone per rendere i propri allenamenti “intelligenti”.

Tutti gli auricolari sportivi devo rispettare semplicemente 3 criteri: una buona qualità audio, una buona resistenza al sudore e un’ottima stabilità.

Tutto il resto… è noia!

 Macchina del caffè intelligente? Magari no!

Siamo sicuri che la tua nuovissima super macchina del caffè è in grado di preparare mille tipi di caffè differenti: cremoso, corto, lungo, doppio, espresso, ginseng. Siamo sicuri anche che il cappuccino è quasi migliore di quello del bar. Ma davvero ci serve tutto questo?

L’ultima cosa che voglio appena mi butto giù dal letto un lunedì mattina e iniziare a combattere con il touch screen della mia nuova macchinetta del caffè. E l’unica cosa che voglio, ebbene si, è una tazzina di caffè per evitare di entrare in ufficio urlando a tutti in faccia.

E poi diciamola tutta. Il vero caffè… si fa con la Moka!

Casa intelligente e caffè... intelligente?

Pagare per un frigo intelligente… è un’idea stupida!

Un frigorifero che aiuta ad evitare gli sprechi, selezionando i cibi da consumare, aiutandoci a fare la spesa. Un perfetto dietologo… inutile!

Inutile perchè la nostra vista, e sopratutto il nostro olfatto sono in grado benissimo di fare questa “selezione” autonomamente. Non avrai mica bisogno di un frigo smart per sapere se il pesce è andato a male, o sbaglio?

Evitare gli sprechi? Cerchiamo di ragionare inversamente. Se proprio vuoi comprare un frigo nuovo, opta per uno più piccolo. Eviterai di comprare montagne di cibo che si nascondono negli angoli più remoti dei frigoriferi di tutto il mondo. E per ultimo, non sottovalutare il risparmio di energia elettrica!

E tu? Hai altri consigli per la casa intelligente… Fai-da-Te?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here