Come impostare uno studio di registrazione a casa?

Andare in uno studio di registrazione per registrare le tue canzoni può essere un compito molto costoso, quindi oggi vogliamo darti una soluzione più economica … Il tuo studio di registrazione a casa! Può sembrare complicato, ma vedrai come è un grande investimento. Per questo ti daremo alcuni consigli in modo da sapere di cosa hai bisogno.

Perché uno studio di registrazione a casa è una buona idea?

Studi da casa come musicista, una delle cose che possono avvantaggiarti di più e potenziare il tuo sviluppo è avere uno spazio in cui esprimere le tue idee e scatenare la tua creatività. Un argomento importante è che non devi dipendere da altre persone, puoi registrare ciò che vuoi quando vuoi e per tutto il tempo necessario.

Quando si decide di costruire uno studio di registrazione a casa ci sono molte opzioni, dalla soluzione più economica,  composta da strumenti di base, oppure altre più costose, composte da una strumentazione in grado di registrare con una qualità professionale. Senza dubbio, oggi, è possibile avere uno studio di registrazione a casa senza fare un investimento sproporzionato e sufficiente per ottenere risultati con una qualità più che accettabile.

Di cosa hai bisogno?

Prima di inserire nel dettaglio i componenti di uno studio di registrazione in casa ci sono altri problemi di priorità. Per prima cosa bisogna avere alcuni concetti base di registrazione e mixaggio. Al secondo posto, bisogna scegliere con accuratezza l’acustica della stanza, che non si potrà cambiare, perchè scegliere la stanza giusta è molto importante per ottenere un suono neutro, senza alterazioni di frequenza.

Pannelli isolanti

I pannelli di isolamento acustico sono perfetti per assorbire il suono e ci sono anche alcuni molto belli e decorare la stanza. Consigliamo i pannelli Vicoustic progettati per offrire un’acustica eccellente, combinando comfort e design.

Una volta che hai trovato la stanza, finalmente potrai iniziare a montare l’attrezzatura per creare il tuo studio di registrazione! Ecco gli strumenti da avere:

1. Un computer

Mac o PC? C’è una forte discrepanza nel settore su questo tema, tuttavia, la verità è che non importa. L’importante è che il computer abbia una RAM potente, poiché sarà il cervello centrale del nostro studio. Detto questo, tutto il resto è una questione di gusti personali ed esigenze lavorative, anche se un altro dettaglio importante per valutare è se scegliere un desktop o un computer portatile, che offre meno funzionalità, ma ha il vantaggio che potrai portare i tuoi progetti sempre e ovuqnue con te.

2. Uno studio DAW a casa

La DAW (Digital Audio Workstation) è il software che devi avere sul tuo computer per registrare, modificare, mixare o creare ogni tipo di arrangiamento nella tua musica. Alcuni dei più consigliati sono Pro Tools, Cubase, Sonar, Audition e Studio One, ma per fortuna ci sono molte alternative, per tutti i livelli e tutte le tasche. Alla fine, non importa molto il programma, ma come lo utilizzerai, quindi scegli quello più pratico e facile da usare per le tue caratteristiche.

3. L’interfaccia audio

Per gestire entrate e uscite del computer, così come per la gestione dell’ elaborazione del suono, questo hardware è responsabile per la conversione analogico acustica e suoni in un segnale digitale e viceversa. Come con tutto, nelle interfacce hai anche opzioni e intervalli tra cui scegliere. Ma non preoccuparti che per uno studio di registrazione a casa  va più che bene un’interfaccia a due canali.

4. Cuffie o monitor da studio – Altoparlanti da studio

Per ascoltare il suono che si registra, i monitor da studio sono essenziali. Con loro è possibile monitorare il suono, cioè analizzarlo per apportare correzioni o modifiche. Quando sceglierai gli altoparlanti da studio, dovrai prendere in considerazione le dimensioni della stanza e la posizione in cui le collocheremo in relazione a noi in modo che la risposta in frequenza sia la più piatta possibile. Come scelta economica e di qualità consigliamo gli altoparlanti Creative Inspire T3300 2.1 con prestazioni ad alto volume e telecomando incluso per il controllo del volume e dell’accensione e spegnimento del sistema.

5. Microfono

L’ultimo degli elementi essenziali, e quindi non meno importante, è un microfono di qualità che ti consente di registrare la voce o il suono dei tuoi strumenti direttamente da una linea di ingresso. Dato che è uno strumento molto importante, ne consiglieremo tre diversi che sono molto economici e hanno la qualità di uno studio professionale:

 

Soundtech 1000

Microfono Juno MIC

Olympus ME-33

Studio di registrazione

 

 

Scopri di più su tutti i prodotti per creare il tuo ambiente di lavoro perfetto!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here