I walkie talkie spesso sono usati in ambito lavorativo per i numerosi vantaggi che offrono, in quanto sono gli strumenti di comunicazione migliori per le imprese di produzione, grazie alla loro immediatezza e chiarezza nella comunicazione. Si possono realizzare vari tipi di chiamata: chiamata individuale (da un operatore all’altro), chiamata di gruppo (team di persone), chiamata generale (più operatori contemporaneamente) e chiamata d’area (operatori che si trovano vicino ad un determinato access point).

Nonostante l’efficienza e la convenienza, i walkie-talkie non sono perfetti e presentano molti limiti in presenza di barriere fisiche come acciaio e cemento armato. Onedirect presenta una lista di walkie-talkie adatti ad ogni tipo di esigenza, da quelli economici a quelli professionali.

Le ricetrasmittenti professionali

I walkie talkie professionali lavorano su determinate frequenze, comunemente chiamate radio PMR 446 (Personal Mobile Radio). Sono ricetrasmittenti a 8 canali, che trasmettono il segnale su una porzione di frequenza poco piu piccola di 90KHz. Si trovano nella parte bassa della banda UHF, su frequenze che vanno da 446.00625 a 446.09375 Mhz, cioè su bande di poco inferiori ai canali della 4a banda televisiva UHF. Queste ricetrasmittenti hanno 38 subtoni di serie, che sono toni audio (non udibili) trasmessi in modo continuo quando si tiene premuto il tasto di trasmissione, usato per parlare. La funzione di questi subtoni è quella di attivare il ricevitore corrispondente impostato con lo stesso tono. In questo modo, è possibile condividere un canale con piu persone (gruppo) senza essere obbligati ad ascoltare tutti i segnali che il walkie-talkie può ricevere. Nello specifico, tra i modelli più complessi troviamo quelli ad uso navale o aereo, poiché entrambi utilizzano un tipo di trasmissione HF-GCS (High Frequency Global Communications System) e servono per comunicare ad ampio raggio (SSB). Due caratteristiche molto interessanti delle ricetrasmittenti PMR466 è la potenza molto bassa (0,5W) ed il consumo minore delle batterie.

Come si sceglie il walkie talkie?
communicating-via-walkie-talkie-circle

Sul mercato sono presenti 2 tipi di walkie-talkie:

  • Walkie talkie occasionali, che funzionano su canali singoli ed hanno una bassa portata,
  • Walkie talkie professionali, che hanno una portata più ampia e sono acquistati dai professionisti. In particolare, i modelli più complessi sono creati con batterie al litio, realizzano chiamate su canali multipli, hanno funzioni programmabili, la loro potenza di trasmissione è regolabile, hanno sistemi multi-accesso ed utilizzano fino a 255 canali.

I walkie-talkie professionali sono utilizzati dai professionisti dei settori quali: forze dell’ordine, soccorsi, GDO, centri logistici, hotel, musei, camion, navi ed aerei. Dal momento che non tutti i walkie-talkie hanno le stesse caratteristiche, è necessario individuare quale sia il migliore per il tipo di attività svolto. Non esiste un walkie-talkie meglio di un’altro, ma semplicemente uno più adatto a noi rispetto ad un altro, poiché la funzione principale dei walkie-talkie è la trasmissione di informazioni in tempo reale.

Tra i walkie talkie professionali migliori ricordiamo:

Leggi sui walkie talkie

Sulla base del vigente “Codice delle Comunicazioni Elettroniche”, i walkie-talkie sono soggetti ad una dichiarazione di utilizzo e, spesso, anche ad una licenza. Per otternerla, è necessario mettersi in contatto con l’Ispettorato Territoriale di riferimento (Ministero delle Comunicazioni) così da ricevere tutti i moduli e l’autorizzazione per l’uso di apparecchiature PMR466. È interessante notare che le apparecchiature PMR466 devono essere autorizzate e possono essere usate anche nei seguenti Paesi Europei: Francia, Spagna, Austria, Germania, Danimarca, Olanda, Irlanda, Gran Bretagna, Svezia, Portogallo, Finlandia, Belgio, Repubblica Ceca, Norvegia, Svizzera, Lussemburgo, Grecia.

È importante sottolineare che la portata dei walkie-talkie professionali puo variare notevolmente a seconda della potenza impiegata e dal modello scelto: varia da pochi kilometri a diverse centinaia di kilometri. Di solito, i walkie-talkie a lunga portata sono dedicati a professionisti, ma è possibile acquistarli anche siamo appassionati di radio trasmissione, richiedendo la nostra personale autorizzazione dall’ufficio dell’Ispettorato Territoriale di riferimento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here